Ensemble: da 2 a 10 esecutori

 

In ordine cronologico:

  • Paesaggi Contaminati (per pianoforte a 4 mani, elettronica e il quadro ” PC – Paesaggi Contaminati” di Emanuele Gregolin) (2017)
  • Anjezë (per arpa e vibrafono) (2016)
  • # act 1 (per flauto, violino, violoncello e pianoforte) (2016)
  • L’impronta di una foglia (per pianoforte a 4 mani) (2016)
  • Eèa (per clarinetto – clarinetto basso – e pianoforte) (2015)
  • Dita nel lago (per violino e chitarra elettrica) (2014)
  • Clouds don’t care if we fly higher (per ensemble) (2014)
  • Der alte Duft der sieben Pfade (per quintetto) (2014)
  • Delle native del Sagittario (per mezzosoprano, pianoforte, flauto, clarinetto e violoncello) (2008)
  • Una ripresa dal castello (per flauto – flauto basso – e violoncello) (2007)
  • Sequenza per flauto, violoncello e pellicola magnetica (2004)
  • Studio n. 2 sul rapporto tra suono ed immagine – “Dal Pesci”, Omaggio a Paul Ripamonti (per flauto, clarinetto, pianoforte, violino e violoncello) (2003)
  • Ritratto di una danza (per flauto, clarinetto, fagotto, trombone e violoncello) (2002)
  • Preludio ad Orlando – il Furioso (quartetto per sette esecutori ed elettronica dal vivo) (2002)
  • Rashmila Sakia (per violino, pianoforte ed elettronica dal vivo) (2001)
  • Studio n.1 sul rapporto tra suono ed immagine – La luce di Al Alkat (per voce, violoncello, glockenspiel e pianoforte) (1998)